3C-Cinema, campi, comunità

Sono i campi che producono ciò che mangiamo, che ci permettono di affermare la capacità umana di arricchire la natura e di raccoglierne i frutti, ma è la comunità che, attraverso le interazioni umane, i rapporti e le regole, riesce a garantire la sopravvivenza e il benessere dell’uomo.

Nell’ambito dell’edizione 2018 dedicata alla tematica “Se resto è perché…” Corto e a capo ha avviato una collaborazione con la Condotta di Avellino di Slow Food, finalizzata a indagare le modalità attraverso cui il cinema racconta la campagna e la comunità

Non cerchiamo solo storie di agricoltura ma storie che ci raccontino come le persone sono ancora disposte a investire nell’umano, a scommettere su un pezzo di terra non soltanto per garantirsi un lavoro ma anche per riaffermare il rapporto dell’uomo con la natura, con le cose, gli animali e con la comunità che li circonda. Particolare attenzione verrà data anche al cibo come prodotto di un’agricoltura sostenibile e a misura d’uomo che a sua volta va a sostenere la cultura e il senso di appartenenza di ogni comunità.

Aspettiamo i vostri corti, con qualsiasi linguaggio, che abbiano una durata massima di 15 minuti, risoluzione minima di 1920 x 1080, e che siano in grado di informarci, emozionarci e, perché no, sorprenderci!

L’iscrizione al concorso non ha limiti di età, è GRATUITA ed è aperta a qualsiasi tipo di linguaggio (fiction, documentario, videoclip ecc.), i corti dovranno essere inviati tramite la piattaforma FilmFreeway entro il 22 luglio 2018. Per tutti i corti in concorso è obbligatorio che sia attivato il tasto per il download e per le opere non in lingua italiana sono obbligatori i sottotitoli in italiano.

LE OPERE NON A TEMA VERRANNO ELIMINATE DAL CONCORSO.

Scarica da qui il regolamento: 3C Cinema, campi, comunità.

Lascia un commento