Terminate le selezioni per il 2021

Dopo una difficile scelta tra diverse centinaia di opere provenienti da circa 30 paesi, tutte di buona qualità, la selezione 2021 del Festival Corto e a capo – Premio Mario Puzo porta in dote a coloro che seguiranno le proiezioni, una serie di esperienze diverse, linguaggi diversi e realtà diverse da raccontare, con tragitti geografici che vanno dall’Europa alle Americhe passando per il medio oriente.

L’obiettivo è sempre quello di portare il cinema dove non è di casa, nelle aree interne, nelle realtà lontane e difficili dei paesi e delle contrade, presentando storie che talvolta raccontano di tematiche sconosciute, difficili, altre volte aprono l’animo al sorriso e si presentano con volti noti e attori familiari al pubblico (tra gli attori noti per la loro presenza sul grande schermo o nei canali TV in questa edizione ci sono Michele Placido, Vinicio Marchioni, Corrado Guzzanti, Sandra Milo, Lino Guanciale, Bruno Gambarotta, Nicoletta Romanoff, Pino Insegno e tanti altri, con un’insolita presenza di Alessandro Haber nei panni di regista).

La qualità artistica delle opere in concorso ha mostrato di saper abbinare una sapienza visiva con la capacità di trattare in modo originale ed esauriente le diverse tematiche proposte dalle varie sezioni, anche per gli argomenti più difficili come le tematiche sociali della sezione immaginale o della sezione scuola.

Un grazie a tutti i partecipanti e un grosso in bocca al lupo alle opere che parteciperanno alla fase finale.

—–

PREMIO DAENA CORTOMETRAGGI

Awkward di Nata Metlukh (United States, 3)

Broken roots di Asim Tareq; Sarah Elzayat (Jordan,  4)

Eggshell di Ryan William Harris (Italy, 14)

Extra Sauce di Alireza Ghasemi (Germany,14)

Il figlio del senator borlotti di Lorenzo Cammisa (Italy, 13)

Il Gioco di Alessandro Haber (Italy, 12)

Niente di glamour di Giovanni Conte  (Italy, 2)

Subservient di Yaser Barzegar (Iran,  12)

Survivers di Carlos Gómez-Trigo (Spain, 6)

Teresa di Gabriele Ciances (Italy, 9)

Vista di Gergely Lőrinczi (Romania, 15)

—–

SEZIONE ADOTTA UN CORTO

500 Calories di  Cristina Spina (Italy, 15)

Baby bird di Antonio Passaro  (Italy, 8)

Captain T – la condanna della consuetudine  di Andrea Walts (Italy, 15)

C’è di mezzo il mare di Davide Angiuli (Italy,  5)

E-Nnocence   Di  Pollano Baptiste (France, 4)

Finis Terrae di Tommaso Frangini  (Italy, 15)

Florian  di Keshav Abrol; Lucas Londoño-Clayton; Pavel Loparev; Alicia Velasco (Spain, 3)

Havar  di Musa Hajinezhad (Iran, 5)

I am afraid to forget your face di Sameh Alaa (Egypt, 15)

La Tecnica di Clemente De Muro; Davide Mardegan (Italy, 10)

Le mosche di  Edgardo Pistone (Italy, 15)

Marmalad di Radostina Neykova (Bulgaria, 5)

May i have this seat? di Tabish Habib (Pakistan, 10)

Phone call di Nicolo’ Malaspina (Italy, 4)

Restless di Abbas Ghazali (Iran, 10)

Sad beauty di Arjan Brentjes (Netherlands, 9)

Table   di João Fazenda (Portugal, 10)

—–

SEZIONE LUNGOMETRAGGI

Free liberi di Fabrizio Maria Cortese (Italy, 93)

Mai per sempre di Fabio massa (Italy, 85)

Sassiwood di Antonio Vincenzo Andrisani, Vito Cea (Italy, 83)

—–

SEZIONE DOCUMENTARI

Il suono della voce di  Emanuela Giordano (Italy, 65)

L’abbraccio – Storia di Antonino e Stefano Saetta di Davide Lorenzano (Italy, 60)

Pescamare di Andrea Lodovichetti (Italy, 60)

Terra Sospesa  di Matteo Grimaldi; Giacomo Boeri (Italy, 60)

—–

SEZIONE IL DOMANI MIGLIORE

Cinema , The Only Shelter di Masiha Abouali (Iran, 11)

Citizen Frame di Salvatore Polizzi (Ireland, 8)

La prophétesse di Marco Joubert (Canada, 3)

Papà uccidi il mostro di Fabio Vasco (Italy, 9)

Quasi ora di Luigi Pane (Italy,  13)

—–

SEZIONE IMMAGINALE – PREMIO SOCIALE

As a Reflex di Alfonso Díaz (Spain, 15)

B·52 di Flavio Nani (Italy, 8)

L’italia chiamò  di Alessio Di Cosimo (Italy, 8)

La panna cotta di Pietro Albino Di Pasquale (Italy, 12)

La Stanza di Giuseppe Alessio Nuzzo  (Italy, 7)

Non ce ne siamo resi conto di Giordano Viozzi; Alfredo Dante Vallesi (Italy, 3)

Nora di Peter Böving (Germany, 5)

Smile of the Mask di Abbas ghazali (Iran, 6)

Sola in discesa di Michele Bizzi (Italy, 6)

The wedding cake di Monica Mazzitelli (Italy, 3)

Un oggi alla volta di Nicola Conversa          (Italy, 14)

—–

SIAMO SULLA TERRA PER GIOIRE E NON PER FAR CRESCERE IL PIL!

26th September 2020  di Domenico Pizzulo; Paolo Gentilella (Italy,           7)

Amateurs di Ceres Machado (Spain, 11)

Andava tutto bene di  Paolo Fulvio Mazzacane (Italy, 14)

Come a Mìcono di Alessandro Porzio (Italy, 15)

Porappé di Jesús Martínez (Spain, 10)

Slow di Giovanni Boscolo, Daniele Nozzi  (Italy, 11)

Stardust di Antonio Andrisani (Italy, 15)

—–

SEZIONE SCHOOL DAYS

ME di Antonio Di Luca (Italy, 15)

Tu vittima, lui bullo  di Giuseppe Sagnelli (Italy, 3)

Mi senti?  di Flavio Ricci (Italy, 7)

Il mio nome non ha importanza di Giordano Viozzi  (Italy,   6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *